Intervista a Laura Vella

IntervistaMarzo _ATT

Laura Vella, perito aziendale con la passione per il sociale, ha fondato assieme a un’amica ‘We4Family’, associazione rivolta ai bisogni delle famiglie che testimonia e fa onore al senso di cittadinanza responsabile di molti volontari italiani. Dinamica quarantenne con marito, figli e un’esperienza ventennale in ambito amministrativo-contabile, Laura abita ad Anzola, vivace comune della provincia bolognese.

“Per lavoro mi occupo di conti ma da sempre il mio vero interesse sono i bambini, ecco perché ho deciso di iscrivermi al corso di Assistente per l’infanzia dell’Istituto Cortivo. Ho iniziato da poco ma sono soddisfatta perché mi consente di acquisire tutto quel sapere necessario per portare a termine il mio progetto”.

E cioè?

“Insieme alla mia socia che, voglio specificare, è stata l’insegnante di mia figlia alla scuola materna, abbiamo fondato l’associazione ‘We4family’ di cui fanno parte insegnanti, genitori, educatori e specialisti in dinamiche familiari. L’obiettivo è attivare iniziative per il benessere delle persone nel contesto della famiglia, dai bambini alla coppia sino agli anziani. Ci interessa la crescita individuale attraverso progetti, servizi e consulenze tarati sui bisogni specifici delle famiglie”.

Che cosa offrite?

“Per il momento gestiamo campi estivi e organizziamo feste per compleanni e ricorrenze animate da attività ludiche con spettacoli di burattini e di magia ma vogliamo impegnarci molto di più. Per farlo abbiamo bisogno di dare forma a una realtà più strutturata. È stato questo il motivo che mi ha spinto a frequentare uno dei corsi di Impresa Sociale del Cortivo. L’ho trovato molto interessante perché ho potuto accedere a informazioni molto utili, alcune fondamentali come quelle relative al piano di zona, che consente di mappare i reali bisogni del territorio. Ho anche imparato a stilare l’action plan, ovvero una scaletta ragionata con tutti i passaggi necessari per raggiungere l’obiettivo”.

Il prossimo traguardo?

“Trovare una sede per l’associazione e ampliare il raggio dei nostri interventi. Al momento ci appoggiamo alla biblioteca comunale di Anzola e utilizziamo le scuole locali ma uno spazio tutto nostro ci permetterebbe di crescere, di aprire un baby parking, di fare cultura ed educazione a 360 gradi. La nostra idea è offrire servizi non solo per i bambini ma anche sostegno genitoriale e attività specifiche per gli anziani. In poche parole un luogo d’ascolto e confronto ma anche di divertimento e crescita. Per il baby parking stiamo anche valutando di ottenere la certificazione Cortivo Baby Planet, che consideriamo non solo un ottimo strumento per avere maggiore visibilità, ma soprattutto un modo per certificare con un marchio autorevole la qualità dei nostri servizi, una garanzia in più per i genitori che desiderano assicurare il meglio ai loro figli”.