Rating di Legalità Antitrust

rating_agcmBen due stelle sulle tre massime previste: questo il punteggio lusinghiero con cuil’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) ha attribuito all’Istituto Cortivo il Rating di Legalità, come da specifica previsione di legge (Art. 5-ter del D.L. n. 1/2012, come modificato dal D.L. n. 29/2012, convertito con modificazioni dalla Legge 62/2012).
L’attribuzione del Rating di Legalità – rinnovabile ogni due anni – promuove l’introduzione di principi etici nei comportamenti aziendali, favorendo tra l’altro l’accesso al credito bancario e la concessione di finanziamenti pubblici.

L’AGCM ci ha attribuito le stellette di legalità dopo un lungo e rigoroso iter di verifiche anche in conformità alle informazioni richieste a tutte le pubbliche amministrazioni.
È quindi un riconoscimento importante e tutt’altro che formale, perché viene attribuito da una Autorità pubblica e indipendente soltanto alle imprese che assicurino il possesso di una nutrita serie di requisiti, dettagliatamente previsti dall’art. 2 del Regolamento di attuazione, adottato con Delibera AGCM n. 24075/2012: per esempio l’assenza di condanne, di procedimenti e provvedimenti amministrativi, fiscali e giudiziari a loro carico o di importanti controversie con la stessa Antitrust o la Pubblica Amministrazione.
Insomma: il Rating di Legalità è riservato soltanto a quelle realtà economico-imprenditoriali che facciano del rispetto delle regole uno dei loro punti di forza imprescindibili. Per questo, noi dell’Istituto Cortivo siamo oggi particolarmente felici che il nostro impegno e la nostra coerenza siano stati certificati da un Ente terzo e per di più tanto autorevole.